Frazione 2 trattamento del cancro alla prostata

Cancro alla prostata aggressivo o mestastatico, come trattarlo?

Trattamento prostatite canina

Che cos'è: Il Cancro della Prostata è un tumore maligno che colpisce l'uomo dopo i 50 anni, o anche prima, quando esiste una familiarità per questa malattia. L'incidenza della malattia aumenta progressivamente con l'età ed i dati delle autopsie rivelano che dopo i 50 anni 1 uomo su 4 è portatore di Cancro Prostatico. In Italia vengono Frazione 2 trattamento del cancro alla prostata annualmente circa Le cause del Carcinoma Prostatico sono sconosciute, anche se le moderne ricerche sottolineano l'importanza di fattori genetici, ambientali, alimentari e forse ormonali.

I segni: Il Cancro della Prostata si manifesta in maniera quanto mai variabile. Talvolta viene scoperto casualmente nel corso di una esplorazione rettale di routine o per alterazioni del PSA Antigene Prostatico Specifico eseguito in soggetti che non hanno alcun disturbo urinario. Più che allarmare, pertanto, e far pensare subito Frazione 2 trattamento del cancro alla prostata Cancro, questi sintomi dovrebbero spingere il paziente a recarsi immediatamente dal Medico per poter inquadrare con certezza la loro causa.

Il PSA è una proteina prodotta dall'epitelio prostatico e dall'epitelio che circonda le ghiandole periuretrali. In bassissima concentrazione è stato riscontrato anche nell'utero endometrionella mammella normale e Frazione 2 trattamento del cancro alla prostata tumore mammario, nel latte umano, nel siero delle donne, nei tumori del rene e del surrene. Tuttavia viene considerato organo - specifico per la Prostata.

Essendo prodotto dalle cellule della Prostata, un suo aumento è presente in diverse patologie prostatiche sia benigne Ipertrofia Prostatica - Prostatite che maligne Cancro della Prostata. Esistono 2 frazioni di PSA in circolo: una legata in massima parte alla alfa antichimotripsina ed in minima parte alla alfa2 macroglobulina, l'altra frazione è libera.

Insieme costituiscono il PSA totale. La Biopsia prostatica permette di ottenere la diagnosi istologica Frazione 2 trattamento del cancro alla prostata il grado di malignità, mentre altri esami come la TAC, la RM e la Scintigrafia ossea consentono una stadiazione preoperatoria della malattia. Dal dottore: La terapia del Cancro della Prostata è chirurgica negli stadi iniziali della malattia, quando cioè il tumore è ancora localizzato soltanto all'organo.

L'intervento radicale consiste nell'asportazione completa di tutta la Prostata e delle vescichette seminali. Purtroppo non tutti i casi che vengono all'osservazione clinica sono negli stadi iniziali. Molto spesso si presentano pazienti che hanno ormai una malattia in uno stadio avanzato, con diffusione del tumore agli organi circostanti o con metastasi regionali o a distanza.

In questi casi la terapia chirurgica non è più attuabile per cui bisogna ripiegare sulla terapia ormonale, che se permette di mantenere una sopravvivenza anche molto lunga, purtroppo non garantisce la guarigione della malattia. E imperativo per gli uomini dopo i 50 anni sottoporsi annualmente ad una visita specialistica per il controllo della Prostata.

Fondazione Luca Torricella - Onlus. Per gentile concessione della Sezione LILT Napoli Che cos'è: Il Cancro della Prostata è un tumore maligno che colpisce l'uomo dopo i 50 anni, o anche prima, quando esiste una familiarità per questa malattia.